Popolo albanese – coraggioso, ospitale e amichevole

Albanian People

Il popolo albanese si trova nella penisola balcanica in Albania. Inoltre, in Kosovo, circa il 93% della popolazione è di origine albanese.

Il popolo albanese si trova nella penisola balcanica in Albania. Inoltre, in Kosovo, la maggioranza delle persone è di origine albanese.
Esattamente, in Albania, dove costituisce circa l’83% della popolazione, in Kosovo, circa il 93%, e nella Macedonia settentrionale, circa il 25%.

Se volete entrare in contatto con gli albanesi, dua.com è la risposta che fa per voi! Tutto quello che devi fare è scaricare l’applicazione, creare un profilo ed eccoti connesso con gli albanesi in qualsiasi momento!

Nel mondo ci sono circa 13 milioni di persone albanesi. Oggi più della metà degli albanesi vive fuori dall’Albania e dal Kosovo, mentre la stragrande maggioranza vive nei Balcani! Il popolo albanese è generalmente amichevole, ospitale e coraggioso! Sarete fortunati ad averli nella vostra vita!

Esistono comunità storiche albanesi anche in Turchia, Italia (Arbëreshes), Grecia (Arvanites) e Montenegro. Inoltre, in Ucraina, Serbia, Egitto, Bulgaria, Bosnia, Croazia, Romania, Slovenia e, più recentemente, in Austria, Gran Bretagna, Francia, Germania, Svezia e Svizzera, oltre che in Argentina, Brasile, Canada e Stati Uniti.

La lingua albanese

Parlanola lingua albanese, che appartiene alla famiglia delle lingue indoeuropee. Secondo la loro religione, sono principalmente musulmani o cristiani (ortodossi o cattolici). Inoltre, insieme alla lingua serba, l’albanese è una delle due lingue ufficiali del Kosovo. Nella Repubblica di Macedonia, l’albanese è la lingua ufficiale nei comuni in cui gli albanesi rappresentano più del 20% della popolazione. La lingua albanese è in uso ufficiale in tre comuni del Montenegro (Ulqin, Plavë e Tuz) e in tre della Serbia (Preševo, Bujanoc e Medvegja).

Le persone albanesi più famose nel mondo

L’Albania ha una ricca storia e cultura. Molti albanesi famosi sono scrittori, musicisti, politici e altro ancora. Diamo uno sguardo ad alcuni dei più famosi personaggi albanesi, scopriamo le loro vite e cosa li ha resi così famosi.

Ismail Qemali – primo Primo Ministro dell’Albania

Ismail Qemali è stato il primo Primo Ministro dell’Albania ed è ricordato come una delle figure chiave della storia albanese. Nato nel 1844 da un’importante famiglia nota per aver sostenuto le libertà e l’autonomia albanesi, Ismail era animato da un forte senso di nazionalismo albanese.

Si batté instancabilmente per la creazione di uno Stato albanese indipendente. È stato uno dei funzionari del Trattato di Londra, che ha creato l’odierna Albania come Stato sovrano indipendente. È stato Primo Ministro dell’Albania tra il 1912 e il 1914. Ismail Qemaili sarà ricordato come un leader integerrimo che ha aiutato il suo piccolo Paese ad affermarsi in un momento in cui molte nazioni balcaniche stavano ancora lottando contro l’occupazione di forze straniere.

Madre Teresa – suora e missionaria

Nata da una famiglia albanese originaria del Kosovo nella capitale della Macedonia, Skopje, Anjezë Gonxhe Bojaxhiu è nota come Madre Teresa. È ampiamente riconosciuta come una delle personalità albanesi più importanti. Madre Teresa ha fondato le Missionarie della Carità, una congregazione religiosa cattolica romana, e ha dedicato gran parte della sua vita ad aiutare le persone nella città indiana di Calcutta, compresi i malati di AIDS e i bambini.

Prima di morire nel 1997, all’età di 87 anni, Madre Teresa ha ricevuto numerosi riconoscimenti, come il Premio Nobel per la Pace, per la sua instancabile dedizione e leadership nelle cause caritatevoli, rendendo il suo nome noto in tutto il mondo per il suo altruismo e la sua generosità.

Gjergj Kastrioti Skenderbeu – eroe nazionale dell’Albania

Gjergj Kastrioti Skanderbeg(Skenderbeu) è una figura importante della storia albanese, venerata come eroe nazionale. Fu un sovrano del XV secolo che guidò la lotta per liberare l’Albania dal dominio ottomano e unirla in un unico regno. Skanderbeg fondò anche la Lega di Lezhë, un’alleanza di principi albanesi che combatteva contro l’espansione dell’Impero Ottomano.

Sia durante che dopo la sua vita, è stato visto come un simbolo di resistenza contro la dominazione e l’oppressione straniera. La sua eredità rimane forte nell’Albania contemporanea, dove ci sono molti monumenti a lui dedicati in tutto il Paese, tra cui il Memoriale dell’eroe nazionale Gjergj Kastrioti Skanderbeg a Tirana. Skanderbeg sarà sempre ricordato per il suo immenso coraggio e la sua audacia nel difendere la libertà dell’Albania.

Eliza Dushku – attrice nota per “Buffy l’ammazzavampiri”

Eliza Dushku è una delle attrici più ammirate e versatili del momento. Ha affascinato il pubblico fin dal suo ruolo di Faith in “Buffy l’ammazzavampiri”. Da allora, ha continuato a stupire con apparizioni in televisione, al cinema e nel doppiaggio, compreso il suo ruolo principale nella serie “Dollhouse”.

Il suo talento e la sua simpatica presenza hanno reso Eliza Dushku un’amata star del mondo dello spettacolo per molti anni, e non accenna a rallentare.

Ismail Kadare – romanziere, poeta e saggista

Ismail Kadare è un rinomato scrittore, romanziere e poeta albanese contemporaneo, autore di numerosi capolavori. Una delle sue opere più importanti è il romanzo Cronache nella pietra, ambientato nella sua città natale, Gijrokastër, una splendida cittadina situata in Albania e nei Balcani.

Per questo motivo, Kadare ha vinto numerosi premi per le sue opere, tra cui il Premio Principe delle Asturie (2009) e il Premio Gerusalemme (2015).

Le opere letterarie di Kadare incorporano spesso temi derivati dalle sue esperienze personali, con argomenti come la storia albanese, la politica, il folklore, la tradizione delle faide di sangue e l’etnia. I suoi scritti fondono elementi di romanticismo, realismo e surrealismo, creando uno stile unico che contraddistingue le sue opere letterarie.

Dua Lipa – cantante, cantautrice e modella

Dua Lipa, figlia di genitori kosovaro-albanesi Anesa e Dukagjin Lipa di Prishtina, Kosovo, è nata a Londra. Le sue radici familiari possono essere fatte risalire anche a Peja, in Kosovo.

Ha pubblicato il suo album di debutto omonimo nel 2017.

Con otto singoli, l’album ha raggiunto la terza posizione della UK Albums Chart, è valso a Lipa il Brit Awards come British Female Solo Artist ed è stato certificato platino a livello globale.

È nota anche per il suo attivismo e il suo lavoro di advocacy, in particolare su temi come i diritti LGBTQ+, la salute mentale e i diritti dei rifugiati.

Bebe Rexha – cantante, autrice e produttrice discografica

Bleta “Bebe” Rexha è nata il 30 agosto 1989 a Brooklyn, New York City, Stati Uniti, ed è una cantante albanese-americana di successo.
I suoi genitori, Bukurije Rexha e Flamur Rexha, sono immigrati albanesi e il soprannome di Bebe deriva dalla parola albanese per “ape”

Ha iniziato la sua carriera musicale come autrice di canzoni, scrivendo successi per Eminem, Rihanna, Selena Gomez e Nick Jonas.

Nel 2015 ha pubblicato il suo EP di debutto, I Don’t Wanna Grow Up, seguito da altri due EP, All Your Fault: Pt. 1 e All Your Fault: Pt. 2, nel 2017.

Bebe ha collaborato con diversi artisti, tra cui G-Eazy, Martin Garrix e Florida Georgia Line, e ha citato influenze come i Coldplay, i Cranberries e Kanye West. Ha frequentato la Tottenville High School e ha scoperto la sua voce da soprano partecipando al coro.

Bebe è una sostenitrice della comunità LGBTQ+ e ha dichiarato che la sua sessualità è “fluida”

Jim Belushi – attore, comico, cantante e musicista

Jim Belushi è nato il 15 giugno 1954 a Chicago, Illinois, USA. È il fratello minore del defunto John Belushi, anch’egli noto attore e comico.

Il padre di Jim Belushi, Adam Belushi, era un immigrato albanese di Qytezë, Korçë. Sua madre, Agnes Belushi, era un’albanese-americana di prima generazione. Jim Belushi ha quindi origini albanesi.

Nel corso della sua carriera è stato molto orgoglioso delle sue origini albanesi e ha persino ricoperto il ruolo di ambasciatore onorario in Albania.

Inva Mula – soprano lirico albanese

Inva Mula è nata il 27 giugno 1963 a Tirana, in Albania, ed è un’affermata soprano lirico albanese di fama mondiale. Ha iniziato a cantare in giovane età e ha proseguito gli studi al Conservatorio Nazionale di Tirana. Il suo debutto professionale nella lirica è avvenuto all’età di 24 anni ne “La Bohème” nel 1987.

Una delle sue interpretazioni più famose è stata quella di Plavalaguna nel film di fantascienza “Il quinto elemento” del 2006. La sua interpretazione de “Il dolce suono” dalla “Lucia di Lammermoor” di Donizetti nel film è diventata un punto culminante della sua carriera. Inva Mula ha pubblicato diversi album, tra cui “Diva” e “Love Songs”, e ha ricevuto numerosi premi e onorificenze per il suo contributo alla musica, tra cui l’Ordine di Naim Frasheri, il più alto riconoscimento conferito dal governo albanese per i risultati ottenuti nelle arti e nelle scienze.

Adem Jashari – comandante militare

Adem Jashari, nato il 28 novembre 1955 a Prekaz, in Kosovo, è stato un importante nazionalista e leader militare albanese del Kosovo che ha svolto un ruolo significativo nella guerra del Kosovo. All’inizio degli anni ’90, Jashari ha contribuito a fondare l’Esercito di liberazione del Kosovo (UCK), che mirava a ottenere l’indipendenza del Kosovo dalla Jugoslavia. In qualità di comandante della zona operativa di Drenica dell’UCK, Jashari ha condotto numerosi attacchi contro le forze di sicurezza jugoslave durante la guerra del Kosovo.

Il 5 marzo 1998, Jashari e la sua famiglia allargata furono assediati dalle forze jugoslave nella loro casa di Prekaz. Nonostante fossero in forte inferiorità numerica e di armi, hanno combattuto per diverse ore prima di essere uccisi durante l’assedio. L’attacco alla casa della famiglia Jashari è considerato un punto di svolta nella guerra del Kosovo ed è spesso citato come motivo dell’intervento della NATO nel conflitto.

Jashari è un eroe nazionale e un simbolo della lotta per l’indipendenza del Kosovo. Ogni anno, il 5 marzo, il Kosovo osserva la Giornata dei martiri per onorare il sacrificio di Jashari. Inoltre, l’aeroporto principale di Pristina è intitolato a Jashari.

Altri articoli: